25 anni fa tutto il mondo trattenne il fiato per 12 secondi

Pubblicato: 20/06/2011 in calcio

Tale fu la durata dell’azione personale che portò il capitano dell’Argentina a segnare il gol del raddoppio contro l’Inghilterra nell’incontro valido per i quarti di finale della Coppa del Mondo 1986 in Messico. Il capitano era Diego Armando Maradona e insaccò nella porta avversaria quello che è stato definito il “gol del secolo” giusto 25 anni fa. Questa definizione non deriva solo dallo spettacolare gesto tecnico ma anche dal background storico-mediatico che avvolgeva la partita. Nel 1982 ci fu una guerra tra Argentina e Inghilterra per il controllo e possesso di un arcipelago di isole atlantiche, la Malvinas/Falkland a seconda di come le chiamavano le due fazioni in conflitto. Tutto si risolse rapidamente con la vittoria delle truppe inglesi e gli argentini, sentendosi privati di una terra loro di diritto, cominciarono a sviluppare un enorme odio verso gli invasori. Infatti si racconta che Maradona negli spogliatoi prima della partita cercò di incitare i suoi compagni di squadra ricordando loro proprio la guerra persa e che quella era l’occasione buona per vendicarsi. Altro aspetto pre-match saliente furono le dichiarazioni di Shilton, il portiere inglese, su Maradona. Lo definiva sopravalutato perchè fino a quel momento non aveva vinto niente di importante. Chiosò con la promessa che non si sarebbe fatto segnare da lui. Maradona gliene fece due. Anzi il primo glielo segnò addirittura con una mano. Fu un tocco di mano talmente veloce e impercettibile che se ne accorse il solo Shilton, gli altri inglesi protestavano con l’arbitro per un presunto fuorigioco. Addirittura le immagini televisive non erano chiare. Un tocco beffardo come risposta alle insinuazioni dell’avversario, Maradona poteva ritenersi già soddisfatto ma su di lui avrebbe pesato per sempre il fatto che il gol fosse frutto di una furbata che va contro il regolamento del calcio. Un campione vero lo si vede in questi momenti e per mettere a tacere tutti i potenziali detrattori del suo genio decise che doveva fare qualcosa ancora più grande. Si fece passare palle nella propria metà campo e cominciò a correre verso la porta avversaria. Ne salta subito 2 poi altri 3, la palla è come se fosse incollata al suo piede sinistro. Infine si toglie l’ulteriore soddisfazione di saltare lo stesso Shilton segnando così a porta vuota. Tutto in 12 secondi. Il “gol del secolo”. Ora nessuno più poteva permettersi di chiamarlo sopravalutato, perdente di lusso, ecc… Era nato un eroe per il suo popolo, l’uomo che da solo ha piegato l’Inghilterra invaditrice. Nel finale gli inglesi segnarono il gol del 2 a 1 ma invano. Il giorno dopo il principale quotidiano sportivo argentino titolò in prima pagina “Maradona 2 – Inghilterra 1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...