Suppellettili per servizi igienici made in Sud

Pubblicato: 24/05/2011 in politica

No, non sto parlando della lettiera (quello oramai è risaputo), ma delle reazioni di protesta contro il licenziamento degli operai della Fincantieri di Castellammare. Prendere la testa di una statua raffigurante l’eroe degli immondi e metterla in un cesso è qualcosa di sublime! Ne posto la foto e l’articolo apparso su repubblica.it oggi.

Una testa di Garibaldi dello scultore Giuseppe Spertini mozzata e messa nel bagno, la statua di Vittorio Emanuele su un piedistallo fatta cadere sulla prima rampa: una notte di occupazione del Comune

All’esterno di Palazza Farnese, del Comune di Castellammare, una montagna di carte: sono delibere, determine, atti amministrativi messì lì e accantonati dalla rabbia degli operai Fincatieri. Arrivano fino a vico Sant’Anna. Salendo la prima rampa la statua di Vittorio Emanuele III che stava su un piedistallo fatta rotolare, al primo piano la porta sfondata, i vetri rottia: alla statua di Garibaldi dello scultore Giovanni Spertini, acquistata, dopo l’Unità d’Italia, gli è stata mozzata la testa, e poi è stata portata in un bagno e infilata nel water. Sono solo alcune delle immagini dopo la notte di occupazione del Comune degli operai Fincantieri. Rabbia, disperazione, segni della rivolta di chi non vuole perdere un posto di lavoro. Nell’aula consiliare le sedie rotte, suppellettili buttate giù dalle finestre, bacheche dell’albo pretorio in frantumi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...